Itinerario musei

Un aspetto particolarmente importante sotto un punto di vista culturale è la visita dei musei, che a Lecce pur se non di enormi dimensioni sono presenti e numerosi, soddisfacendo esigenze e pubblici diversi con in comune la passione per la Storia. Il più antico di costituzione è il Museo Provinciale, ma recentemente molti altri musei hanno visto luce. Ve li indichiamo e descriviamo di seguito.

Museo Provinciale Sigismondo Castromediano

Il Museo Provinciale Sigismondo Castromediano è il più antico non solo di Lecce ma dell’intero territorio pugliese. Fu inaugurato negli Anni Sessanta dell’Ottocento per volere del duca e archeologo Sigismondo Castromediano, oggi appartiene ed è gestito dalla Provincia. Potrete visitare il museo in circa un’ora, un’ora e mezzo. Al suo interno troverete una vasta collezione di dipinti in due sale, una di stampo medievale e l’altra dedicata al barocco, in un periodo storico complessivamente compreso tra il 1400 e il 1700. Oltre a ciò, molto interessante è la collezione di vasi attici, di statue di età romana recuperate nell’Anfiteatro, di lavorazioni in ceramica del periodo messapico. Non mancano alcuni reperti preistorici.

Il museo si raggiunge in Viale Gallipoli n. 28, di seguito le altre informazioni di contatto:

Telefono: 0832 683503

Orari: dal lunedì al sabato 9-13:30 e 14:30-19:30; domenica 9-13:30.

MUST – Museo Storico della Città di Lecce

Il Must è un museo storico nel centro cittadino, accanto alla Chiesa di Santa Chiara adibito all’interno dell’ex monastero della chiesa, recentemente restaurato.  Il museo ospita non soltanto reperti antichi, ma nella galleria al pian terreno anche altre opere moderne e contemporanee.

must 1

L’ingresso del MUST.

La struttura del monastero risale al Quattrocento probabilmente per volere del frate francescano Tommaso Ammirato. Al suo interno vi erano venti stanze con almeno tre dormitori. Ha ospitato suore clarisse fino al 1866 ed è stato più volte rimaneggiato. Oggi, riportato completamente all’originario splendore, ospita sale luminose in calce bianca e pietra leccese. Il Must non è solo un museo, ma è anche un centro culturale che spesso organizza eventi, corsi e coinvolge nuove iniziative intellettuali.

Il museo vero e proprio si trova al primo piano dell’ex monastero dove troverete reperti leccesi di differenti ere: messapica, romana, medievale e moderna. Al pianterreno come accennato troverete invece una galleria d’arte contemporanea con alcune esposizioni fisse come quella dedicata alle opere di Cosimo Carlucci, scultore locale che ha operato negli anni Sessanta e Settanta, nonché altre mostre anche di fotografia.

In più, al suo interno sono offerti diversi servizi come una caffetteria e un bookshop e un punto informazioni. È possibile anche il noleggio di biciclette da utilizzare in città. Informazioni di contatto:

Sito in Via degli Ammirati 11, presso ex Monastero di Santa Chiara

Telefono: 0832 241067 – Mail: info@mustlecce.it

Orari di apertura: dal martedì alla domenica ore 10-13 e 15-19. Chiuso a Natale e Capodanno.

MUSA – Museo Storico Archeologico

Il MUSA è acronimo di Museo Storico-Archeologico ed è gestito dall’Università del Salento. È stato aperto solo da pochi anni grazie a fondi del MIUR e dell’Unione Europea.

musa 1

Una sala del MUSA.

L’obiettivo del Museo è quello di esporre e divulgare reperti e conoscenze che sono stati ricavati dalle numerose ricerche condotte in diversi decenni da parte dell’Università del Salento. Molto suggestive e di taglio decisamente moderno le cinque sale e i giochi di luce che presentano. Le sale vanno visitate seguendo un percorso ben definito che porta dalle origini preistoriche del territorio salentino fino ai tempi più recenti. Oltre ai reperti, sono presenti anche numerosi plastici in scala che rendono perfettamente l’idea dei luoghi nella ricostruzione originaria. In particolare, ecco le tematiche per ogni sala:

Sala 1: archeologia e storia antica, risorse e metodologie di ricerca

Sala 2: archeologia nel Salento, preistoria e protostoria

Sala 3: archeologia nel Salento, i Messapi

Sala 4: archeologia nel Salento, età romana, tardoantica e medioevo.

Sala 5: archeologia nel Mediterraneo, missioni archeologiche e ricerche.

Ecco le informazioni di contatto:

Indirizzo: Via di Valesio, Complesso Studium 2000

Telefono: 0832 294253

Orari: Lunedì e Venerdì dalle 9 alle 13:30; Martedì e Giovedì dalle 15 alle 17:30. Chiuso mercoledì, sabato e domenica. L’ingresso è gratuito.

Museo della Cartapesta

Realizzato permanentemente all’interno del Castello di Carlo V, ospita molte opere di sculture in cartapesta, arte in cui l’area salentina si specializzò a partire dal XVII secolo e di cui ancora oggi esistono diversi artisti artigiani. A lungo tempo considerato un lavoro scultoreo “minore”, è stata definitivamente rivalutata con la costituzione di questo museo. Oltre alle statue, è possibile vedere come avviene la lavorazione della cartapesta, dell’impagliatura delle statue, dell’applicazione delle parti in terracotta.

Foto di Museo della Cartapesta, Lecce
Questa foto di Museo della Cartapesta è offerta da TripAdvisor.

 

Informazioni di Contatto:

Telefono: 0832 244845

Orari di apertura: dal lunedì al venerdì 9-13 e 16-20; sabato e domenica 9:30-13:00 e 16-20

Museo Archeologico Faggiano

Il Museo Archeologico Faggiano si trova in un edifico privato posto nel centro storico della città. La sua apertura risale al 2008 ed è avvenuta in seguito al ritrovamento nel 2001, a seguito di lavori del proprietario, di importanti reperti archeologici che testimoniavano la presenza di popoli antichi. Oggi si può visitare al suo interno tutto il banco roccioso sotterraneo, in pratica un sito archeologico in piena regola dove ammirare il tempo di duemila anni fa. Troviamo, ad esempio, pavimenti messapici del V secolo Avanti Cristo, cisterne del XV secolo, tombe, altre opere murarie, una vasca, anfratti e un pozzo al cui interno si può ad oggi vedere scorrere sotterranea l’acqua del fiume Idume. Non mancano alcuni reperti.

museo faggiano 2

Uno scorcio del percorso del Museo Faggiano.

Informazioni di contatto:

Indirizzo: Via Ascanio Grandi, 56

Telefono: 0832 300528

Mail info@museofaggiano.it

Orari di apertura: ogni giorno 9:30-13:00 e 16:00-20:00. Biglietto di ingresso 3 euro.

 

Museo Ferroviario della Puglia

Il Museo Ferroviario offre opportunità affascinanti agli appassionati di treni. La struttura si trova in Via Codacci Pisanelli presso capannoni che un tempo ospitavano officine delle Ferrovie nazionali. Al suo interno troverete un percorso articolato in 12 sale che ospitano 31 elementi d’epoca sia delle Ferrovie dello Stato che delle locali Ferrovie Sud Est. In particolare, potrete ammirare carri e carrozze, mezzi di servizio particolari, locomotive a vapore (bellissimo l’esemplare del 1911), nonché alcuni plastici di vecchie stazioni, testi e documenti storici, vari cimeli appartenenti al mondo ferroviario come apparecchi e segnali. Alcuni vagoni d’epoca sono stati reinventati anch’essi sale espositive. All’interno del museo, nella sala di accoglienza, troverete anche un bookshop a tema con libri, video, cartoline, fotografie d’epoca e altri oggetti.

Altre informazioni:

Telefono: 335 639 7167

Orari di apertura: Martedì 9:30-12:30 e 15:30-18-30; Giovedì 9:30-12:30; Sabato 9:30-12:30 e 16:19. Chiuso gli altri giorni. Biglietto di ingresso 4 euro.

Foto MUST: Pagina Facebook Must Lecce

Foto MUSA: Facebook MUSA

Foto Museo Faggiano: Facebook Museo Faggiano Lecce